Phablet Zuk Z1

265,17 €
Phablet Zuk Z1
8

Valutazione complessiva

8/10

Caratteristiche principali

  • Performance buone
  • Batteria dalla lunga autonomia
  • Cynogen
  • Prezzo competitivo
  • Frame in alluminio

Altre caratteristiche

  • Mancanza NFC
  • Fotocamera nella media

La recensione sul phablet Zuk Z1 alias Lenovo mette in evidenza un dispositivo equilibrato di fascia media.

Il phablet è realizzato con un telaio metallico in alluminio aeronautico dando una sensazione di robustezza e un migliore grip per la presa con una sola mano.

Il telefono ha il bilanciere del volume e il pulsante di accensione sul lato sinistro, mentre nella parte inferiore è collocato il microfono, la griglia dell’altoparlante e la porta USB di tipo C.

recensione sul phablet Zuk Z1
Recensione sul Phablet Zuk Z1 e le sue specifiche hardware

Recensione sul phablet Zuk Z1: Il display

Lo schermo del dispositivo è un 5,5 pollici IPS con risoluzione Full HD e con una densità in pixel di 401 ppi. La luminosità è di 450 nits e un contrasto con un rapporto di 1500:1.

Grazia alla tecnologia IPS il display offre un buon angolo di visione e la luminosità adattiva consente senza problemi di visualizzare il contenuto dello schermo sia quando vi è poca luce, sia quando si è all’aperto.

Una funzione interessante del display del phablet Zuk Z1 è  il “LiveDisplay” con il quale è possibile impostare la luminosità e la saturazione dei colori, più freddi di giorno e più caldi di notte. Tale regolazione può essere impostata anche in modalità automatica quando si è all’aperto.

La recensione dello smartphone Zuk Z1: Il processore

La Zuk ha fatto una scelta particolare in questo caso visto che dovendo realizzare un dispositivo che si deve collocare nella fascia media del mercato non ha optato per una CPU all’ultimo grido per questo segmento, ma ha preferito usare quello che si può definire un ex top di gamma come lo Snapdragon 801 che assicura elevate performance e affidabilità grazie ad un ormai rodato processore che fa girare Android senza lag o tentennamenti.

Forse dal punto di vista del marketing non è il massimo visto che può essere considerato dagli acquirenti più evoluti un processore datato, ma nella realtà svolge bene il suo lavoro offrendo all’utente una buona un’esperienza senza che vi siano rallentamenti o incertezze.

Le recensione sul phablet Zuk Z1: La scheda tecnica

Le prestazioni del cellulare sono garantire da un comparto hardware all’altezza del compito che deve svolgere, e adeguato alla concorrenza attuale che impone certe caratteristiche base.

La scheda tecnica del Zuk Z1 è la seguente:

  • Cpu Snapdragon 801 da 2,5 Ghz;
  • Adreno 330;
  • 3 GB di Ram;
  • 64 GB di Rom;
  • Sensore delle impronte;
  • Wi-Fi 802.11 /a/b/g/n/ac, BT 4.1, Usb Type-C;
  • GPS e Glonass;
  • Fotocamera posteriore da 13 MP e anteriore da 5 MP;
  • LTE 4G Dual Sim;
  • Dual Micro Sim;
  • Display da 5,5” Full HD;
  • Batteria da 4100 mAh;
  • Android 5 Cyanogen OS 12.1;

La recensione sul cellulare Zuk Z1: Audio e batteria

La qualità audio dell’altoparlante rientra nella media con un suono privo di profondità che può sembrare un po’ metallico, anche se in parte questo effetto può essere alleviato tramite l’applicativo AudioFX  incluso nel pacchetto che aggiunge la funzione di equalizzatore.

La batteria da 4100 mAh non è removibile ed ha un’autonomia che supera abbondantemente la durata media, inoltre non manca il sensore per lo scanner digitali  in grado di memorizzarne diverse impronte. Lo sblocco tramite il finger print avviene in 1 secondo, mentre il tempo di registrazione dell’impronta si aggira in 1 o 2 minuti massimo.

Il sensore delle impronte è stato integrato nel tasto Home, questo ha permesso di aggiungere un’ulteriore funzione al pulsante, infatti se si preme il tasto si accede alla schermata iniziale, se invece lo si sfiora senza premerlo si comporta come il pulsante indietro.

Lo smartphone non è munito del sistema NFC, quindi non è abilitato per effettuare pagamenti tramite questa tecnologia, mentre è stato munito della nuova connessione USB Type-C.

La recensione sul phablet Zuk Z1: Il comparto fotografico

Il cellulare usa un sensore Sony Exmor RS con risoluzione da 13 megapixel e apertura di f/2.2 e comprende uno stabilizzatore ottico (OIS) e lente a 5 elementi per la fotocamera posteriore. Vanta inoltre un sensore ad una sola dimensione con pixel di 1.12um.

La camera anteriore è invece da 8 megapixel con sensore Omnivision OV8865.

La fotocamera in ambienti luminosi scatta foto dai colori vivaci e con buoni livelli di esposizione, mentre in ambienti con poca luce le immagini hanno un’elevata presenza di rumori di fondo.

Per quanto riguarda il software messo a disposizione si possono impostare diversi filtri, modificare il valore ISO, impostare l’HDR, la possibilità di cambiare code per la cattura video e modificare il formato passando da quello standard 4:3 al 16:9, in questo caso però la risoluzione si riduce a 9,7 megapixel.

La recensione sul phablet Zuk Z1: Il sofware

Il phablet Zuk Z1 usa Cynogen OS 12.1 basato su Android 5.1.1 Lollipop certificato da Google, questo significa che viene fornito con tutti i servizi Google e relative applicazioni.

Cynogen offre una serie di funzioni che normalmente non si trovano su Android quali una migliore personalizzazione della privacy, possibilità di aggiungere pulsanti sullo schermo, negozio di built-in per i temi e la sostituzione di App con la versione Cynogen come ad esempio il calendario e l’email.

Altra caratteristica interessante è anche l’opzione che consente con il doppio tocco di attivare è disattivare il dispositivo.

Conclusione.

Il phablet Zuk Z1 ha un design che può risultare anonimo, anche se la struttura in metallo aiuta a migliorarne lo stile. La cover posteriore non removibile è in plastica, pertanto da una minore sensazione di avere uno smartphone di fascia elevata, ma è anche uno dei pochi smartphone che supporta la connessione 4G LTE su entrambe le Sim.

Un altro vantaggio è dato sicuramente dalla personalizzazione della Cynogen che consente un controllo alquanto completo delle funzioni.

Il processore e la relativa scheda grafica sono ampiamente testati e supportati garantendo la potenza di calcolo necessaria per far funzionare questo dispositivo senza problemi. Le prestazioni sono confrontabili con un LG G3 e con un Samsung S5.

Per chi acquista questo smartphone per quanto riguarda la connessione LTE deve fare attenzione alla mancanza del supporto alla frequenza da 800 Mhz che non viene supportata da un fornitore di servizi come la Wind.

Se hai già fatto questo acquisto puoi condividere la tua esperienza personale con gli altri utenti, sei  non sei un possessore di questo dispositivo puoi comunque esprimere la tua opinione su questo cellulare in base alle caratteristiche e al prezzo proposto. 

Lascia una tua recensione sul phablet Zuk Z1 usando la sezione apposita per i commenti che trovi alla fine della pagina.

Fonte

https://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2015/12/smartphone-zukz1.jpghttps://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2015/12/smartphone-zukz1-250x125.jpgCompraretech.itSmartphone ZukLa recensione sul phablet Zuk Z1 alias Lenovo mette in evidenza un dispositivo equilibrato di fascia media. Il phablet è realizzato con un telaio metallico in alluminio aeronautico dando una sensazione di robustezza e un migliore grip per la presa con una sola mano. Il telefono ha il bilanciere del volume...