L’Asus Zenfone AR è il primo smartphone al mondo a potere gestire la realtà aumentata e virtuale, oltre ad essere il primo dispositivo con 8 GB di Ram.

Il produttore di Taiwan ha presentato al CES 2017 un prodotto in grado di supportate la tecnologia Tango per la realtà aumentata e DayDream per la realtà virtuale, entrambe sono progetti di Google.

Le caratteristiche hardware di questo phablet sono un display Super Amoled da 5,7 pollici con risoluzione da 2560×1440 pixel (Quad HD) e Gorilla Glass 4 per la protezione del vetro. Il processore adottato è uno Quad-Core da 2,35 Ghz Snapdragon 821 della Qualcomm e 6/8 GB di Ram LPDDR4. L’Asus Zenfone AR per quanto riguarda lo storage prevede i seguenti tagli: 32/64/128/256 GB con memoria flash UFS 2.0, oltre alla possibilità di espandere ulteriormente lo spazio tramite micro-sd fino a 2 TB.

Il display ha anche la funzione touch glove che permette di usare la funzione touch anche con i guanti, inoltre grazie al suo elevato contrasto tramite la tecnologia Tru2life è possibile mantenere una buona leggibilità anche quando lo schermo è esposto alla luce esterna.

ces 2017 asus zenfone ar

La fotocamera posteriore da 23 megapixel monta un obiettivo a 6 lenti con un’apertura focale f/2.0, mentre la fotocamera anteriore è da 8 megapixel con obiettivo grandangolare sempre con l’apertura f/2.0.

Le altre specifiche della sezione fotografica riguardano lo stabilizzatore elettronico ed ottico, il sistema di rilevamento della messa a fuoco Tritech Focus System (laser, continuo e di fase), diverse modalità di scatto, doppio flash e supporto HDR e Raw.

asus zenfone ar

I moduli di connessione sono i seguenti: Wi-Fi 802.11ac, GPS, NFC, LTE cat.12/13 (600 Mbps in download e 75 Mbps in upload) e bluetooth 4.2. Non manca il supporto per il Dual Sim, il sensore per le impronte digitali, la porta USB Type-C, batteria da 3300 mAh con supporto di ricarica veloce e sistema operativo Android Nougat 7.0 con interfaccia Asus ZenUi 3.0.

Asus Zenfone AR: Tecnologia e requisiti per la realtà virtuale e aumentata

L’Asus Zenfone AR ha avuto la certificazione relativa ai requisiti necessari per supportare DayDream, mentre la compatibilità con Tango si è ottenuta con l’adozione del sistema TriCam, infatti, sul retro dello smartphone sono presenti tre fotocamere con le seguenti funzioni: una per il motion tracking, una per depth sensing con relativo proiettore IR e infine la classica fotocamera da 23 megapixel con sensore Sony IMX318. A completare il pacchetto vi è il software Computer Vision che consente di integrare nel mondo reale oggetti 3D.

Il produttore al momento non ha rilasciato informazioni ne sul prezzo, ne sulla data di uscita. L’unica notizia ufficiale in merito a questo argomento è il periodo di commercializzazione che è prevista per il secondo quadrimestre del 2017. 

Lascia un tuo commento su questo nuovo prodotto che l’Asus ha presentato al CES 2017 usando la sezione che trovi alla fine di questa pagina.

https://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2017/01/zenfonear630.jpghttps://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2017/01/zenfonear630-250x125.jpgCompraretech.itSmartphone AsusL'Asus Zenfone AR è il primo smartphone al mondo a potere gestire la realtà aumentata e virtuale, oltre ad essere il primo dispositivo con 8 GB di Ram. Il produttore di Taiwan ha presentato al CES 2017 un prodotto in grado di supportate la tecnologia Tango per la realtà aumentata...