La capacità di riparazione delle materie plastiche si è già visto su cellulari come il LG G Flex la cui scocca è in grado di autoriparare piccolo graffi, ma i ricercatori dell’Università dell’Illinois sono andati molto oltre riuscendo a fare rigenerare un foro grazie a un sistema che imita quello degli esseri viventi.

Il team di ricerca è composto dal professore Scott White Jeffry, S.Moori e Nancy Sottos che hanno presentato il loro lavoro tramite la rivista Scienze dimostrando che è possibile rigenerare un materiale sintetico prendendo spunto dal sistema vascolare degli esseri viventi.

Una volta che il materiale si è danneggiato i capillari che contengono il liquido fuoriesce mescolandosi e andando a formare un gel che sigillerà il foro e le crepe restituendo resistenza meccanica alla plastica.

Guarda il video

 

In base al danno è possibile regolare la velocità di indurimento e formazione del gel, infatti controllare questi due fattori permette ai liquidi di filtrare nelle crepe prima che si indurisca.

Al momento i liquidi vengono iniettati dall’esterno nei due capillari posti parallelamente, ma uno delle sfide da affrontare e risolvere sarà l’integrazione di questi liquidi direttamente nel materiale e nello stesso tempo evitare di appesantirlo. Il team sta lavorando, inoltre, anche su varie miscele per ottimizzare il processo rigenerativo per i diversi tipi di materiale.

I ricercatori hanno dimostrato che questo metodo permette di riparare sia le termoplastiche che i termoindurenti, i materiali più usati nel settore commerciale.

Le applicazioni sono innumerevoli e coprono diversi settori, da quello dei dispositivi mobile al campo aerospaziale.

White ha dichiarato che questa è la prima volta che è stato possibile dimostrare la possibilità di rigenerare un pezzo mancante di un polimero strutturato.

Al momento i ricercatori non hanno rilasciato nessuna notizia per quanto riguarda il tempo di sviluppo per perfezionare la tecnologia e la relativa disponibilità per il mercato.

 Fonte Illinois

 

https://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2014/05/rigenerazione.jpghttps://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2014/05/rigenerazione-300x300.jpgCompraretech.itTecnologiaLa capacità di riparazione delle materie plastiche si è già visto su cellulari come il LG G Flex la cui scocca è in grado di autoriparare piccolo graffi, ma i ricercatori dell'Università dell'Illinois sono andati molto oltre riuscendo a fare rigenerare un foro grazie a un sistema che imita quello degli...