Il braccio bionico finanziato dal Darpa è stato approvato da parte della FDA. La nuova protesi si chiama DEKA Arm System o più semplicemente “braccio di Luke” in onore del protagonista di Star Wars.

Il Darpa ha investito 40 milioni di dollari nella realizzazione di una protesi avanzata che potesse rendere la qualità della vita delle persone migliore grazie ad un braccio bionico in grado di compiere movimenti più complessi ed emulare il più possibile le capacità di un braccio vero.

Il braccio bionico dopo circa 8 anni di studi  

Il Dott. Geoffrey Ling ex ufficiale del corpo medico e Direttore del Darpa del Biological Technologies Office che ha servito negli ospedali da campo in Iraq e Afghanistan ha lanciato nel 2006 un programma mirato alla realizzazione di nuove protesi per restituire una migliore mobilità a tutti quei soldati che hanno subito l’amputazione di un arto a causa della guerra.

Il sistema appena approvato dalla Food and Drug Administration permette di controllare contemporaneamente più articolazioni tramite diversi dispositivi di input, compreso i segnali wireless dei sensori. Il braccio viene alimentato da un batteria e peso e dimensioni risultano simili a quello di un arto naturale.

braccio bionico
Braccio bionico del Darpa

Per raggiungere questo risultato sono state necessarie unire diverse innovazioni tecnologiche nel campo della biologia e dell’ingegneria per ottenere componenti miniaturizzati come quello dei motorini elettrici, il controller del computer, i sensori e i processi produttivi per avere materiali leggeri, ma nello stesso tempo resistenti.

Questa protesi grazie ai sensori che interpretano i segnali elettrici del cervello è in grado di compiere movimenti dove sono richiesti delicatezza e precisione, come ad esempio afferrare un uovo e manipolarlo senza romperlo.

Dopo l’autorizzazione della FDA manca ancora un passo da compiere, trovare un partner commerciale che si occupi della produzione in massa del “braccio di Luke”.

Come si può vedere il Darpa non finanzia solo progetti per sviluppare nuovi armamenti, ma  anche ricerche che possono avere in alcuni casi ricadute positive nel campo civile.

Dal sito del Darpa

 

 

http://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2014/05/bracciobionico-2.jpghttp://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2014/05/bracciobionico-2-300x300.jpgCompraretech.itTecnologiaIl braccio bionico finanziato dal Darpa è stato approvato da parte della FDA. La nuova protesi si chiama DEKA Arm System o più semplicemente 'braccio di Luke' in onore del protagonista di Star Wars. Il Darpa ha investito 40 milioni di dollari nella realizzazione di una protesi avanzata che potesse...