Recensione Samsung S5: Pregi e difetti che caratterizzano il nuovo nato della casa coreana uscito l’11 aprile in contemporanea in 125 paesi compresa l’Italia.

Il prezzo di listino di questo cellulare è di 699 euro, un importo in linea con i prezzi attuali per gli smartphone top di gamma.

Recensione Samsung S5: Le caratteristiche hardware

Non vi sono delle novità dal punto di vista hardware che possa caratterizzare il Samsung S5, ma rispetto al suo predecessore è stato migliorato. In dettaglio le caratteristiche principali sono:

  • processore Quad Core Qualcomm Snapdragon 801 MSM8974AC da 2,5 Ghz;
  • memoria Ram 2 GB;
  • memoria interna 16/32 GB espandibile con micro Sd fino a 128 GB;
  • scheda grafica Adreno 330;
  • connessioni: 4G LTE
  • fotocamera posteriore da 16 mpx con flash e autofocus. Registrazione video 4K;
  • fotocamera anteriore da 2,1 mpx;
  • display da 5,1 pollici Super Amoled Full HD con Gorilla Glass 3;
  • porta USB 3.0 compatibile con standard precedente;
  • Bluetooth 4.0, NFC, MHL 2.1, Wi-Fi Direct;
  • GPS, Glonass e Beidou;
  • batteria da 2800 mAh;
  • peso 145 grammi.
recensione samsung s5
Recensione Samsung S5: Il nuovo top di gamma della casa coreana

[nggallery id=44]

Il Samsung S5 grazie al suo processore Qualcomm Snapdragon 801 unito alla GPU Adreno 330 è probabilmente lo smartphone più veloce e reattivo attualmente disponibile in commercio, inoltre grazie al processo produttivo della CPU a 28 nm si è ottenuto un consumo energetico più ridotto.

In virtù delle sua capacità di elaborazione non ha difficoltà a far funzionare giochi anche graficamente complessi alla massima risoluzione come Asphalt 8 o Fifa 14.

Lo smartphone è possibile collegarlo inoltre alla tv tramite HDMI e trasformare in questo modo il Samsung S5 in una console da gioco a tutti gli effetti.

La casa coreana ha voluto rendere questo cellulare più resistente ottenendo la certificazione IP67, questo significa che è totalmente protetto dalla polvere e parzialmente dall’acqua. Tale certificazione prevede una protezione dai liquidi ad una profondità di 1 metro per un tempo massimo di 30 minuti.

Recensione Samsung S5: Il reparto fotografico

La fotocamera posteriore da 16 mpx ha un sensore integrato che permette di scattare fotografie con scatti nitide anche con pochi rumori di fondo  anche senza flash e con scarsa luminosità ambientale.

La funzione di autofocus risulta veramente molto veloce con un tempo di reazione di messa a fuoco in soli 0,3 secondi, non manca, inoltre, la possibilità di utilizzare l’ HDR dinamico e il Dual Camera.

La fotocamera anteriore  da 2,1 mpx scatta anch’essa delle ottime foto grazie alle sue ottiche buona qualità, oltre ad abbracciare una visuale di oltre 80° che consente di ottenere delle inquadrature ampie e ben illuminate.

Rispetto al Samsung precedente il reparto fotografico ha fatto un notevole balzo in avanti soprattutto negli scatti con scarsa luminosità riducendo in maniera drastica i rumori di fondo.

Per quanto riguarda la registrazione dei video, anch’essa risulta di elevata qualità visiva con colori brillanti e vividi unito ad un ottimo stabilizzatore ottico.

Recensione Samsung S5: Autonomia e design

Il cellulare monta una batteria da 2800 mAh che fornisce complessivamente una buona copertura giornaliera, mentre per il design il Samsung S5 risulta frontalmente identico al modello precedente, mentre la parte posteriore si differenza del suo predecessore per una superficie forata che ricorda quella di un cerotto. Passando da una cover liscia ad una bucherellata si è ottenuta una migliore presa e quindi anche un maggior comfort. I bordi sono invece circondati da una cornice argentea sempre in plastica.

Dal punto di vista estetico il nuovo top di gamma della casa coreana non brilla di originalità lasciando sostanzialmente invariato il design rispetto al Samsung SIV.

Recensione Samsung S5: Killer features

Si è parlato molto delle novità che il top di gamma della Samsung avrebbe introdotto nel mondo del mobile. Novità assolute in realtà non ve ne sono, le funzioni caratterizzanti di questo smartphone sono già conosciute da tempo grazie ai rumors della rete. Qui, di seguito, sono elencate le killer features principali.

Finger print: è il sensore per il riconoscimento delle impronte che si attiva premendo sul pulsante  “Home” e lo swipe dall’alto verso il basso del dito sullo schermo. Il sistema è in grado di registrare fino a 3 impronte.

Non sempre il sistema di sblocco con questo metodo funziona poiché è necessario che il dito sia ben asciutto, in questo caso è possibile accedere utilizzando una password precedentemente memorizzata.

Questa funzione oltre che a sbloccare il telefono consente anche di autorizzare le transazioni di pagamento con Paypal.

Battito cardiaco: rileva la frequenza del battito del cuore appoggiando il dito sul sensore posizionato sulla cover vicino alla fotocamera. Limiti di questo sensore è il rilevamento che non ha sempre un esito positivo, inoltre il risultato non si ottiene in tempo reale, ma bisognerà attendere mediamente 5 secondi prima di avere il responso.

Download booster: questa funzione è sicuramente fra le più interessanti, infatti consente di combinare per il download la connessione Wi-Fi con la rete LTE. Questa opzione si attiva quando si deve scaricare un file che supera i 30 MB di dimensioni.  In Italia purtroppo l’utilizzo del booster è da sconsigliare poiché consumerebbe velocemente la banda disponibile mensilmente.

Risparmio energetico: lo smartphone può essere posto in modalità energetica che comporta anche la disabilitazione della visualizzazione dei colori sul display.

Conclusione

Il cellulare Samsung S5 è migliorato rispetto alla versione precedente nei diversi reparti hardware e in modo particolare nella sezione fotografica; l’elevata qualità del display consente di riprodurre immagini e video con colori brillanti e fedeli, anche il grip del dispositivo è migliorato grazie ad una cover che non risulta più liscia e un’ergonomia che permette di impugnare lo smartphone con una sola mano.

I punti deboli sono forse rappresentati proprio da quelli che dovevano essere i suoi punti di forza, cioè le killer futures come lo scanner per l’impronta digitale che non risulta sempre funzionante e dal cardiofrequenzimetro che di fatto non è utilizzabile in movimento.

Per quanto riguarda la scocca, la Samsung punta ancora sul policarbonato che consente di avere uno smartphone più leggero e dal prezzo di produzione più contenuto, ma in controtendenza nei confronti della concorrenza come Sony e HTC, le quali hanno voluto, invece, utilizzare un materiale più nobile come il metallo che rende sicuramente meglio all’acquirente l’idea di comprare uno smartphone che rappresenti il top di gamma della casa produttrice.

Trovi che la Samsung abbia sbagliato a continuare ad adoperare una scocca di plastica?

Lascia la tua opinione e le tue valutazioni su questo smartphone usando la sezione commenti.

Sito del produttore

 

https://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2014/04/smartphone-samsungs5.jpghttps://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2014/04/smartphone-samsungs5-300x300.jpgCompraretech.itSmartphone SamsungRecensione Samsung S5: Pregi e difetti che caratterizzano il nuovo nato della casa coreana uscito l'11 aprile in contemporanea in 125 paesi compresa l'Italia. Il prezzo di listino di questo cellulare è di 699 euro, un importo in linea con i prezzi attuali per gli smartphone top di gamma. Recensione Samsung...