Samsung S6 G920 32 GB

570,00
Samsung S6 G920 32 GB
8.9

Display

9/10

    Design

    10/10

      Fotocamera

      9/10

        Performance

        9/10

          Batteria

          8/10

            Caratteristiche principali

            • Pro: Design unico
            • Pro: Fotocamera eccellente
            • Pro: Display incredibile
            • Pro: Grandi performance
            • Pro: Elevata qualità costruttiva

            Altre caratteristiche

            • Contro: Batteria non removibile
            • Contro: Manca espansione MicroSd
            • Contro: Crollo batteria con i games
            • Contro: Display Curvo poco utile
            • Contro: Costa più del Samsung S6

            La recensione del Samsung S6 Edge: Una sintesi delle prime impressioni da parte delle testate giornalistiche specializzate.

            Il nuovo top di gamma della Samsung è disponibile anche in Italia, i prezzi di vendita su Amazon del Samsung S6 G920F da 32 GB è di 738,99 euro e di 889,00 euro per il Samsung S6 Edge G925F da 32 GB.

            Prima della recensione vediamo la scheda tecnica in dettaglio di questo top di gamma:

            • Processore da 14 nm Exynos 742o big.LITTLE Octa Core a 64 bit con frequenza 4×2,1 Ghz Arm Cortex A-57 e 4×1,5 ghz Arm Cortex A-53;
            • Gpu Mali T760 MP8;
            • Ram 3 GB;
            • Rom da 32, 64 e 128 GB;
            • Fotocamera posteriore da 16 MP f/1.9 con flash e autofocus e fotocamera anteriore da 5 MP;
            • Display Super Amoled da 5,1 pollici Quad HD (2560×1440) da 577 PPI e protetto da Gorilla Glass 4;
            • Sensori: impronte digitali, campo magnetico, accelerometro, giroscopio, barometro, sensore HR, sensore HALL, sensore di luminosità, sensore di prossimità;
            • Single Sim con Nano Sim;
            • GPS, Glonass e Beidou;
            • LTE 4G Cat.6 con download fino a  300 Mb/s;
            • Wi-Fi /ac con frequenza da 2,4 Ghz e 5,0 Ghz, Wi-FI Direct, USB 2.0, NFC e Bluetooth versione 4.1, ANT+;
            • Sistema operativo Android Lollipop;
            • Batteria da 2550 mAh per il Samsung S6 e 2600 mAh per il Samsung S6 Edge;
            • Dimensioni e peso per il Samsung S6: 143,4×70,5×6,8 mm – 138 gr. Dimensioni e peso per il Samsung Edge: 142,1×70,1×7,0 mm – 132 gr;

            Fra le specifiche hardware non è prevista l’espansione dello spazio tramite Micro Sd e la batteria non è removibile, mentre la versione da 128 GB non è ancora disponibile nel nostro paese, ma dovrebbe arrivare fra non molto.

            Dopo la carrellata delle caratteristiche hardware del top di gamma vediamo quali sono le valutazioni delle riviste specializzate. Per essere precisi le informazioni sono state riprese da diversi articoli e qui rielaborate per cercare di offrire una serie di informazioni che erano suddivise fra diverse fonti.

            recension sul samsung s6 edge
            La recensione del Samsung S6 Edge

            La recensione del Samsung S6 Edge sul design e sul display

            La Samsung ha abbandonato la plastica abbracciando l’alluminio che ritroviamo sulle fasce laterali e dal vetro che ricopre sia la parte frontale che quella posteriore con il Gorilla Glass 4. Al tatto non vi sono dubbi sulla qualità costruttiva di questo smartphone che ne giustifica in parte il costo. L’unico neo potrebbe essere la griglia dello speaker che sembra plastica verniciata, ma questo non toglie nulla sulla qualità costruttiva del Samsung S6 che vanta nella versione Edge anche un design unico nel panorama grazie al display che si piega oltre il bordo.

            Una delle cose che la Samsung è riuscita a fare dal punto di vista tecnico è quello di confezionare uno schermo da 5,1 pollici in un corpo poco più grande di un Iphone da 4,7 pollici, questo significa che ha mantenuto delle dimensioni abbastanza ridotte da consentire di raggiungere tutte le parti del display anche per mani di normali dimensioni, cosa che ad esempio non si può fare con un HTC M9 da 5 pollici.

            Il display Super Amoled fornisce una qualità visiva veramente nitida grazie ad un PPI di 577, superiore a quello di un Iphone 6, anche se un occhio non allenato a certi dettagli difficilmente riesce a percepirne la differenza.

            Un altro beneficio di questo schermo è la riproduzione del colore nero che risulta veramente molto profondo rendendo l’esperienza visiva ancora migliore grazie ad un maggiore contrasto fra il nero e il bianco.

            Questo è possibile perché Amoled a differenza della tecnologia usata dagli altri smartphone non utilizza un sistema di retroilluminazione per illuminare i pixel, ma ogni pixel è illuminato singolarmente.

            Probabilmente lo schermo montato sul Samsung S6 è il migliore che si possa avere al momento su uno smartphone.

            La sezione audio del cellulare Samsung S6 Edge

            Lo speaker del Galaxy S6 Edge ha un volume più elevato rispetto al suo predecessore e risulta essere più forte rispetto a smartphone simili. Il vivavoce è perfetto per le chiamate in conferenza e il dialogo risulta essere nitido e chiaro, come risulta essere ottimo per l’audio dei film, mentre nella riproduzione musicale i suoni non risultano abbastanza profondi e al massimo volume si possono sentire delle distorsioni.

            Un difetto che lo accomuna all’Iphone 6 è, inoltre la posizione del microfono che può essere facilmente coperto da un dito o dalla mano attutendo in questo modo il suono.

            Da questo punto di vista lo smartphone HTC One M9 è decisamente avanti grazie al suo sistema audio stereofonico denominato BoomSound Dolby Audio.

            Comunque per quanto riguarda il reparto audio la Samsung è migliorata rispetto al prodotto precedente facendo dei buoni passi in avanti rispetto a qualche tempo fa.

            Il software del Samsung Galaxy S6 Edge

            Uno dei punti deboli degli smartphone Samsung è l’interfaccia TouchWiz la quale è stata migliorata riducendo i passaggi necessari per raggiungere una funzione, come ad esempio la procedura d’installazione e disinstallazione delle App.

            L’interfaccia è stata sottoposta, inoltre ad un lifting prendendo spunto dal Material Desing di Android Lollipop.

            Fra le varie migliorie abbiamo una tastiera rinnovata, la possibilità di regolare la grandezza dei tasti e di dividere lo schermo con due applicazioni contemporaneamente.

            Anche la fluidità del launcher e delle animazioni hanno beneficiato di questa nuova ottimizzazione con l’eliminazione di fastidiosi lag che hanno afflitto le versioni precedenti del Samsung.

            La Samsung sulla via della semplificazione ha eliminato una serie di funzioni, alcune anche utili, come la possibilità di ordinare il menu delle applicazioni in ordine alfabetico, adesso il posizionamento delle app avviene, invece, solo in base alla cronologia dell’installazioni o tramite spostamento manuale. Altre piccole che cose non sono più disponibili è la personalizzazione dello snooze della sveglia e la modifica del tipo di vista.

            Le funzioni legate specificamente al display curvo sono le “Notification Edge” che consente di mostrare il meteo, le chiamate, i messaggi, e l’ora, e “People Edge” che permette di avere una scorciatoia alle chiamate ed ai messaggi per un massimo di 5 contatti presi dalla rubrica con la possibilità di associarli con un colore diverso. Con il sensore del battito cardiaco è possibile, invece rifiutare la chiamata facendo partire automaticamente un messaggio preimpostato.

            Il problema principale di “People Edge” è  che non si possono ricevere le notifiche dai vari servizi di chat, ma è possibile solo comunicare via SMS, E-mail e chiamate.

            Dal punto di vista della personalizzazione può essere interessante anche la possibilità di caricare nuovi temi consentendo di cambiare in questo modo gli elementi grafici dell’interfaccia.

            samsung galaxy s6
            Samsung Galaxy S6 Edge

            Recensione del Samsung S6 Edge: Come funziona il sensore delle impronte digitali

            Il sensore delle impronte digitali è stato decisamente migliorato rispetto ai modelli precedenti ed è risultato solo leggermente inferiore nei tempi di reazione per il riconoscimento rispetto a quello adoperato dall’Iphone 6, vantaggio ottenuto dal prodotto della Apple grazie ad una migliore collocazione del sensore che risulta incassato in un alloggiamento circolare. Il sensore in questione è in grado di archiviare fino a 4 impronte.

            Legato alla funzione di questo sensore è il servizio “Samsung Pay” che consente di memorizzare i dati in modo sicuro della carta di credito sullo smartphone e di poter pagare avvicinando il telefonino al terminale della carta di credito. Questo funzione adotta sia il collegamento NFC che LoopPay, una tecnologia che si basa sulla trasmissione magnetica. Secondo la Samsung questo sistema consente di pagare anche in quei paesi dove i negozi non adottano un terminale NFC rendendo disponibile questo metodo di pagamento nel 90% dei casi.

            Il processore del Samsung Galaxy S6: Cosa si nasconde sotto la scocca 

            Il Samsung Galaxy S6 è al momento lo smartphone più veloce del mercato in base ai benckmark. La Samsung ha deciso per questo nuovo top di gamma di abbandonare il processore della Qualcomm per adoperare il proprio processore Exynos, un Octa Core a 64 bit realizzato con processo produttivo a 14 nm, come per i processori Intel Atom. Questa ulteriore miniaturizzazione ha consentito di ottenere una CPU più veloce e nello stesso tempo meno esosa dal punto di vista dei consumi energetici.

            Questo processore non ha difficoltà a far funzionare a pieno regime anche i videogames più esigenti senza avere perdite di frame o latenze, inoltre non sembra patire il problema del surriscaldamento della CPU anche dopo lunghe sezioni di utilizzo sotto stress per lo smartphone.

            Lo smartphone Samsung Galaxy S6 non ha una slot per l’espansione per lo spazio tramite micro Sd, inoltre per motivi di design si è rinunciati alla porta USB 3.0 essendo di dimensioni maggiori.

            La fotocamera sul nuovo Top di Gamma della Samsung

            La fotocamera posteriore è da 16 MP con uno stabilizzatore ottico (OIS) per ottenere immagini stabili e libere da tremolio. Da sottolineare che riuscire a contenere le dimensioni della fotocamera con un sistema IOS nelle dimensioni ridotte di questo smartphone è una cosa che si vede raramente.

            Il nuovo Samsung ha superato il Samsung 5 sulla qualità della fotocamera confermando che il produttore coreano ha nuovamente realizzato in questo comparto una delle migliori fotocamere del mercato.

            Il Samsung S6 riesce rispetto all’Iphone 6 ad avere colori più accurati e maggiori dettagli in condizioni di luce non ottimale, oltre a riuscire a gestire meglio la luce solare diretta. La fotocamera è veramente molto veloce nello scatto anche quando è attiva la funzione HDR e risulta veramente eccezionale sui primi piani con immagini pieni di dettagli soprattutto quando vi è una buona illuminazione.

            In condizione di scarsa luce riesce a scattare delle buone foto anche se forse l’Iphone da questo punto di vista è leggermente superiore. La Samsung ha fatto comunque passi da gigante rispetto all’anno scorso realizzando nel complesso un comparto fotografico veramente valido per il Galaxy S6 facendone uno dei suoi punti di forza.

            La Samsung ha compreso, inoltre, l’importanza del Selfie, per questo motivo non ha trascurato questo dettaglio fornendo una camera frontale da 5 MP in grado di scattare foto di buona qualità anche con poca luce.

            Per quanto riguarda le prestazioni video il Samsung Galaxy S6 è in grado di catturare senza problemi video e suoni unita ad una messa a fuoco rapida quando ci si sposta da un’ambiente illuminato ad un altro con meno luce. L’omissione più rilevante da segnalare è la mancanza di ripresa in slow-motion a 120 fps.

             

            La batteria del cellulare Samsung S6 ed Edge 

            Lo smartphone Samsung S6 ha una batteria di 2550 mAh e di 2600 mAh nella versione Edge, questo significa che la batteria è più piccola rispetto a quella montata sul Samsung S5 e nello stesso tempo il display adoperato sul nuovo top di gamma ha una risoluzione più elevata. Questi due fattori dovrebbero far pensare che il punto debole sia la sua autonomia.

            Nella realtà con un uso medio basso è possibile arrivare con una batteria al 40-50% a fine giornata, mentre con un utilizzo più intensivo la batteria si scarica verso fine giornata. Una delle cose che ha impressionato maggiormente è il gran lavoro fatto per ottimizzare i consumi, infatti nella modalità di risparmio energetico l’autonomia può raggiungere i due giorni senza incidere troppo sulle prestazioni dello smartphone che risulta essere comunque molto veloce.

            Con la funzione “Ultra Risparmio” l’interfaccia si modifica drasticamente, ma si riesce ad esempio ancora a comunicare e a utilizzare WhatsApp per molte ore anche quando la percentuale della batteria scende al di sotto del 10%.

            In tutto questo, in aiuto alla batteria viene anche grazie all’utilizzo di una CPU a 14 nanometri che di sua natura consuma di meno.

            Per alleviare questo problema la Samsung ha munito di questo cellulare di un sistema di ricarica veloce in grado di ricaricare interamente la batteria in 80 minuti o in soli 15 minuti per una carica del 25%.

            Il produttore dichiara ad esempio che la batteria può durare meno di due ore se si guarda un film in HD o con una risoluzione maggiore.

            Conclusione. 

            La Samsung ha realizzato un prodotto indubbiamente di elevata qualità e con caratteristiche hardware da top di gamma in tutti i settori chiave, cosa d’altronde indispensabile per affrontare il suo diretto avversario che è l’Iphone 6. Credo che si possa tranquillamente affermare che il Samsung S6 sia il miglior smartphone che la Samsung abbia mai prodotto e di conseguenza anche il prezzo di vendita va di pari passo. Al momento il Samsung S6 è acquistabile tramite Amazon al prezzo di 738,99 euro con 32 GB e di 889,00 euro nella versione Egde sempre con 32 GB di spazio.

            Saresti disposto ad acquistare questo smartphone? Lascia una tua risposta o anche la tua opinione su questo prodotto usando la sezione commenti che troverai a fine pagina.  

            Fonte Trustedreviews

            Fonte HDblog

            Fonte Wired

            http://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2015/04/samsung-galaxy-s6-edge.jpghttp://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2015/04/samsung-galaxy-s6-edge-250x130.jpgCompraretech.itSmartphone SamsungLa recensione del Samsung S6 Edge: Una sintesi delle prime impressioni da parte delle testate giornalistiche specializzate. Il nuovo top di gamma della Samsung è disponibile anche in Italia, i prezzi di vendita su Amazon del Samsung S6 G920F da 32 GB è di 738,99 euro e di 889,00 euro...