Recensione del Nokia Lumia 630: Il nuovo smartphone del produttore finlandese alla conquista del mercato di fascia bassa sotto la nuova gestione della Microsoft.

Il Nokia Lumia 630 fa parte di una nuova linea di smartphone entry level e come tutti i cellulari di questa fascia di mercato il produttore ha cercato di trovare la quadratura del cerchio fra prestazioni e prezzo.

Al prezzo di listino di 149 euro vediamo cosa nasconde sotto la sua scocca. Da segnalare che il prezzo di vendita è al momento inferiore rispetto al quello di listino.

Questa recensione è da considerare valida anche per il Nokia 635 che ha le medesime caratteristiche hardware con l’aggiunta della connessione dati LTE 4G. Anche in questo caso il prezzo di listino di 179 euro differisce dal prezzo reale di vendita che risulta essere più basso.

recensione del nokia lumia 630
Recensione del Nokia Lumia 630

Recensione del Nokia Lumia 630: Caratteristiche tecniche e valutazione

Il cuore dello smartphone del produttore finlandese è costituito dal processore Quad Core da 1,2 Ghz con architettura Cortex-A7 Snapdragon 400, una GPU Adreno 305 e 512 MB di Ram. Lo spazio di archiviazione è di 8 GB con possibilità di espansione tramite MicroSd fino a 128 GB.

Con l’aggiornamento al Lumia Cyan il sistema operativo viene portato alla versione Windows Phone 8.1 il quale garantisce ottime prestazioni e fluidità al cellulare anche con una memoria Ram da 512 MB.

Il cellulare monta solo una fotocamera posteriore da 5 MPX con autofocus ma privo del flash a led e possibilità di registrazione video fino a una risoluzione massima di 720p.

La qualità delle foto scattate sono discrete con una normale luce ambientale, decisamente poco nitide e con rumori di fondo nelle immagini quando vi è una scarsa illuminazione. La mancanza del flash aggrava questo problema rendendo la fotocamera del poco utile la sera.

Il display da 4,5 pollici ha una risoluzione da 854×480 pixel e una densità di 221 ppi. La qualità visiva nonostante la risoluzione non sia elevata mostra una buona riproduzioni delle immagini e la lettura del testo non risulta compromessa, anche i colori sono ben ricreati e il colore nero mantiene una buona profondità. Certamente i pixel iniziano a diventare visibili se ci si avvicina troppo allo schermo.

Il Nokia 630 non è munito, inoltre del sensore di luminosità, pertanto la regolazione in base alle condizioni di luce dovrà essere impostata manualmente.

La sezione gaming risulta piacevolmente valida visto che lo smartphone in questione è in grado di far funzionare senza particolari problemi giochi graficamente complessi come Asphalt 8, anche se bisogna tenere a mente che la Ram è limitata a 512 MB e questo preclude l’utilizzo di tutte quelle App che necessitano di maggiore memoria per essere adoperate.

Windows Phone 8.1 non è esoso nelle richieste hardware e pertanto la gestione del Nokia 630 risulta fluido e senza rallentamenti, questo anche grazie al processore Snapdragon 400 e alla scheda grafica Adreno 305. Si può notare un lag su alcune app come ad esempio quando si accede alla App della fotocamera, ma questo non compromette la valutazione sulla capacità dello smartphone di offrire un’esperienza fluida del dispositivo.

Recensione del Nokia Lumia 630: Funzioni software e batteria

Un altro passo avanti che è stato fatto con Windows Phone 8.1 è la possibilità di usare la scheda micro sd non solo per archiviare immagini, video e file in generale, ma anche di adoperarla per installarci sopra le App. 

Come su Android anche Windows Phone ha adottato una barra con apertura a tendina delle notifiche per raggiungere velocemente alcune funzioni come l’attivazione e disattivazione del Wi-Fi, l’accesso alla fotocamera e la regolazione manuale della luminosità. I pulsanti però possono essere anche personalizzati in base alle proprie esigenze.

La batteria da 1830 mAh consente di arrivare a fine giornata senza troppi problemi con un uso relativamente intenso dello smartphone, per quanto riguarda la navigazione web il cellulare apre velocemente le pagine web senza particolari intoppi. L’unico problema che si è riscontrato è un breve ritardo nella renderizzazione delle immagini, ma questo non va ad incidere più di tanto sull’esperienza d’uso sotto questo aspetto.

Recensione del Nokia Lumia 630: Ergonomia e audio

Il Nokia 630 dal punto di vista ergonomico risulta leggero e piacevole al tatto con la sua scocca in policarbonato la cui cover è facilmente removibile. Non vi sono problemi nel maneggiarlo con una sola mano riuscendo a raggiungere qualunque punto dello schermo con il pollice. La fattura dello smartphone risulta buona e sono disponibili diversi colori di cui alcuni molto vivaci come il giallo e l’arancione.

La sezione sonora ha un audio qualitativamente elevato nella riproduzione audio di file musicali tramite il microfono esterno e un buon vivavoce. Da segnalare invece la cattiva posizione del microfono esterno che se appoggiato sul dorso penalizzando l’ascolto. Windows Phone introduce, inoltre la gestione separato del volume per i media, suoni di notifica e cuffie.

Per quanto riguarda la capacità di ricezione non sono stati riscontrati problemi come da tradizione da parte dei device della casa finlandese.

Un’altra caratteristica interessante è la funzione Miracast ereditata dal sistema operativo che permette di inviare i contenuti dello schermo del cellulare sui televisori che adottano il medesimo protocollo.

Le app nello store dedicate al sistema operativo della Microsoft in questi ultimi tempi sono aumentate in modo esponenziale, anche se non hanno ancora raggiunto quella varietà di applicazioni che si possono trovare per Android. Al momento mancano le Google App, mentre è tornato nuovamente disponibile per Windows Phone WhatsApp. 

Recensioni del Nokia Lumia 630: Conclusioni

La Nokia con questo smartphone ha sicuramente fatto un buon lavoro di ottimizzazione del software per ridurre al minimo l’impatto della mancanza della Ram da 1 GB, questo grazie anche a Windows Phone che ha avuto sempre un ottimo feeling con cellulari di questa fascia di mercato non essendo esoso nelle richieste hardware.

Le prestazioni grafiche per essere uno smartphone entry level sono ottime grazie al Quad Core Snapdragon 400 e la GPU Adreno 305, hardware che difficilmente viene adoperato su dispositivi di questa fascia. L’insieme di tutto ciò ha portato alla realizzazione di uno cellulare in grado di offrire un’esperienza di utilizzo senza lag ad un prezzo contenuto.

La Nokia ha dovuto anche decidere a cosa rinunciare per mantenere un prezzo di mercato competitivo, e la scelta è ricaduta sul settore fotografico che vede uno smartphone con una sola fotocamera priva di flash, l’adozione di un display a bassa risoluzione, la mancanza del sensore di luminosità,  la rinuncia del tasto dedicato alla fotocamera e ai tasti touch soft che sono stati sostituiti con quelli virtuali nello schermo.

Sito del produttore 

http://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2014/07/nokia630.jpghttp://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2014/07/nokia630-300x300.jpgCompraretech.itSmartphone NokiaRecensione del Nokia Lumia 630: Il nuovo smartphone del produttore finlandese alla conquista del mercato di fascia bassa sotto la nuova gestione della Microsoft. Il Nokia Lumia 630 fa parte di una nuova linea di smartphone entry level e come tutti i cellulari di questa fascia di mercato il produttore...