Presentato il phablet LG G5 al MWC 2016. Uno dei protagonisti della mostra di Barcellona.

Uno degli smartphone più attesti è il nuovo top di gamma della LG che si presenta come uno dispositivo modulare al quale è possibile integrare diverse periferiche per migliorare le sue prestazioni.

Vediamo più da vicino che cosa esattamente ha escogitato il produttore coreano per sorprende il pubblico e la concorrenza.

LG al MWC 2016: Le caratteristiche e le sue funzioni modulari

Il nuovo smartphone LG G5 è stato presentato al Mobile Word Congress con due moduli che permettono di estendere le funzionalità dello smartphone. Il produttore coreano ha progettato un sistema di aggancio che prevede di far staccare del tutto la parte inferiore dello smartphone in modo da poter collegare agevolmente il modulo aggiuntivo agevolmente tramite dei connettori.

I moduli portati al MWC 2016 sono quello fotografico che consente di gestire la fotocamera tramite dei tasti fisici come lo scatto, la rotellina per lo zoom o il cambio di visuale poiché lo smartphone è munito di una doppia fotocamera posteriore. Questo modulo comprende anche una batteria aggiuntiva da 1200 mAh portando a 4000 mAh la capacità di stoccaggio.

LG G5 al MWC 2016
LG G5 al MWC 2016: Le sue funzioni modulari

Il retro del modulo ha una superficie non liscia in modo da ottenere una buona impugnatura dello smartphone anche con una sola mano. L’obiettivo della LG è in qualche modo di replicare la user experience di un macchina fotografica fornendo dei tasti fisici e una buona impugnatura. L’aggiunta del modulo comporta una variazione di peso e di spessore dello smartphone e naturalmente anche un’alterazione del design. Il secondo modulo ha invece la funzione di migliorare la qualità audio dello smartphone LG G5. Nella confezione è stata infine inclusa anche le cuffia H3.

LG G5  al MWC 2016: la scheda tecnica dello smartphone

Le specifiche hardware di questo telefono sono le seguenti:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 820 Quad Core da 2,2 Ghz;
  • GPU Adreno 530;
  • Ram 4 GB e Rom 32 GB;
  • Fotocamera posteriore da 16 MP e anteriore da 8 MP;
  • Display da 5,3 pollici con risoluzione 2560×1440 pixel e densità 554 PPI;
  • LTE Cat.10 450 Mbps in download e 50 in upload;
  • Sensore impronte digitali;
  • Batteria 2800 mAh;
  • Android MarshMallow.

Questo dispositivo rappresenta il primo smartphone modulare che verrà prodotto su larga scala. Si suppone che usciranno in futuro anche altri moduli per aggiungere funzioni o migliorie al cellulare.
Lascia un tuo commento su questa novità presentata al MWC 2016 esprimendo la tua opinione sull’idea che ha avuto il produttore coreano. Usa la sezione apposita che trovi alla fine della pagina.

Sito della mostra

http://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2016/02/lg-g5-mod.jpghttp://www.compraretech.it/wp-content/uploads/2016/02/lg-g5-mod-250x125.jpgCompraretech.itMWC 2016Presentato il phablet LG G5 al MWC 2016. Uno dei protagonisti della mostra di Barcellona. Uno degli smartphone più attesti è il nuovo top di gamma della LG che si presenta come uno dispositivo modulare al quale è possibile integrare diverse periferiche per migliorare le sue prestazioni. Vediamo più da vicino...